5 motivi salutari per brindare con il vino

Brindare con il vino ha numerosi benefici per la salute, purché sia consumato responsabilmente e con moderazione. È considerato un alimento chiave della dieta mediterranea, poiché è un prodotto tradizionale della nostra terra, presente sulle nostre tavole da migliaia di anni. Ci accompagna per tutta la vita, essendo fonte di felicità, risate, intimità, sogni e progetti. Brindare con il vino è una tradizione che accompagna le nostre celebrazioni, feste, riunioni o momenti di relax. Puoi goderti quel bicchiere di vino senza preoccupazioni, dato che diversi esperti di salute hanno studiato i numerosi benefici del brindisi con il vino.

1- Protezione cardiovascolare

Il vino rosso protegge dalle malattie coronariche e dall’ictus. Grazie a uno dei suoi componenti, il resveratrolo, riduce il rischio di demenza e il deterioramento cognitivo. Come sottolinea Fernando Cabrera Bueno, medico specializzato in cardiologia presso l’Ospedale Universitario Virgen de la Victoria di Malaga, brindare con il vino rosso aiuta a ridurre l’obesità e il colesterolo LD (colesterolo cattivo) e ad aumentare il colesterolo HDL (colesterolo buono).

5 healthy reasons to toast with wine

2- Previene il morbo di Alzheimer

Un’altra ragione salutare per brindare con il vino è che può aiutare a prevenire il morbo di Alzheimer. Il team di ricerca Neurochemistry dell’Università di Castilla-La Mancha ha dimostrato gli effetti neuroprotettivi del resveratrolo contro alcune malattie neurodegenerative, come il morbo di Alzheimer. Il vino rosso è una bevanda con numerosi effetti antiossidanti, dovuti principalmente ai polifenoli, tra cui le già citate molecole di resveratrolo.

3- Aiuta a perdere peso

Il resveratrolo è stato anche inversamente correlato all’obesità. Come ha sottolineato la dottoressa Anna Tresserra, ricercatrice del Dipartimento di Nutrizione, Scienza dell’Alimentazione e Gastronomia dell’Università di Barcellona, il vino rosso è ricco di flavonoli, antocianidine, acidi fenolici e stilbeni, come il resveratrolo. Tutti questi sono composti bioattivi che, nel contesto di una dieta mediterranea, mostrano una relazione inversa con l’obesità.

4- Previene la resistenza all’insulina

Il vino non contiene prodotti glicidici assimilabili dall’uomo, quindi non c’è alterazione dell’equilibrio metabolico di un paziente diabetico. Il dottor Trasserra ha anche riferito di recenti studi sperimentali su animali in cui i polifenoli del vino hanno un effetto benefico sulla glicemia, inibendo l’assorbimento del glucosio nell’intestino e aumentando la sensibilità all’insulina nel muscolo e nel fegato.

5- Migliora il microbiota intestinale

I polifenoli svolgono anche un ruolo importante nella dieta, in quanto servono a modulare l’asse microbiota-intestino-cervello. Secondo numerose pubblicazioni scientifiche, i polifenoli possono avere un effetto positivo sui disturbi intestinali cronici.

toasting with wine

È importante ricordare che il consumo deve essere responsabile e moderato. Coloro che ne abusano possono ritrovarsi con gravi problemi di salute. Ci sono anche alcuni segmenti della popolazione, come le donne incinte, i pazienti con alcune malattie come l’insufficienza cardiaca o epatica, o un’intolleranza all’alcol. Noi di Bodegas Murillo Viteri ti incoraggiamo a goderti un buon bicchiere di vino e a brindare con il vino ogni volta che ne hai l’opportunità, perché è benefico per il tuo umore e la tua felicità 🙂

Bodegas Murillo Viteri – Vini DOCa Rioja

Related Post

Questo sito utilizza i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Navigando su questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.